Articoli

Il Museo del Suolo al centenario IUSS

A Firenze dal 19 al 21 maggio si celebrano i 100 anni della Scienza del Suolo

Dal 19 al 21 maggio 2024 si celebrerà a Firenze il Centennial of the IUSS, il centenario della IUSS, l’International Union of Soil Sciences (IUSS) a cui è affiliata anche la Società Italiana di Scienza del Suolo (SISS): evento sostenuto dalla FAO e da molte società scientifiche che consentirà alla comunità scientifica di sottolineare la fragilità del suolo e l’importanza della sua tutela.

L’Unione Internazionale delle Scienze del Suolo nasce, infatti, nel 1924 a Roma con lo scopo di sostenere tutte le branche della scienza del suolo e le sue applicazioni, promuovendo lo scambio tra scienziati e la ricerca scientifica per il benessere dell’umanità. Anche la Società Italiana di Scienza del Suolo, nata nel 1952, è membro dello IUSS e ha appena pubblicato l’interessante volume “Soil Science in Italy (1861 to 2024).

I 3 giorni del centenario saranno ricchi di incontri e approfondimenti: la Fondazione MIdA con il Museo del Suolo parteciperà martedì 21 maggio 2024 alle ore 15.30 alla sessione “Soil as a cultural heritage: the soil knowledge as a heritage for the future generations” (Il suolo come patrimonio culturale: la conoscenza del suolo come eredità per le future generazioni). Il direttore Vincenzo Michele Sellitto porterà il Museo del Suolo come luogo esemplare per la divulgazione e la sensibilizzazione verso questa risorsa tra le più giovani generazioni con il suo allestimento interattivo e multimediale.

La Fondazione MIdA parteciperà alla celebrazione italiana del centenario della IUSS, con un panel a cui hanno contribuito anche Felice Larocca, Italo Giulivo, Umberto Soldovieri e la presidente MIdA Maria Rosaria Carfagna: è importante “esplorare” il mondo nascosto del sottosuolo e il Museo del Suolo, inaugurato nel 2016, ha negli anni interessato e stimolato migliaia di studenti e di adulti a conoscere la risorsa suolo.

Sarà anche un importante momento di confronto e di rafforzamento delle relazioni tra i vari musei dedicati al suolo del mondo.

IUSS…taking care of soils since 1924!

EGU – European Geosciences Union

,

Si è conclusa da qualche ora l’Assemblea generale annuale dell’EGU-European Geosciences Union che è l’organizzazione leader per la ricerca sulle scienze terrestri, planetarie e spaziali in Europa. Riunisce infatti circa 20.000 scienziati provenienti da tutto il mondo.

L’Assemblea Generale annuale è il più grande e importante evento europeo di geoscienze, che si tiene ogni anno a Vienna. Le sessioni della riunione coprono una vasta gamma di argomenti, tra cui vulcanologia, esplorazione planetaria, struttura interna della Terra e atmosfera, clima, ma anche energia e risorse. Quest’anno si  tenuta online dal 19 al 30 April 2021.

La Fondazione MIdA, grazie al contributo delle dottoresse Rosangela Addesso, Simona Cafaro e Filomena Papaleo, ha partecipato con un lavoro in cui è stata raccontata l’esperienza del sistema MIdA nella gestione sostenibile del geosito Grotte di Pertosa-Auletta, del sostegno alla ricerca per la produzione di nuove conoscenze e della disseminazione dei risultati attraverso i due musei Speleo-Archeologico e del Suolo, con attività esperienziali legate a tematiche ambientali, tra cui il carsismo, il suolo, la biodiversità e l’ecologia.

Intervento sul sistema MIdA

Di seguito l’abstract dell’intervento di Rosangela Addesso:

Un ringraziamento speciale a Filomena, Rosangela e Simona per l’impegno profuso nella ricerca e nelle attività di divulgazione. Ad maiora!

Settimana civica – Istituto Omnicompresivo di Polla

Dal 19 al 25 aprile 2021 l’Istituto Omnicomprensivo di Polla ha aderito all’iniziativa “La settimana Civica” promossa dalla Rete Nazionale delle Scuole per la Pace. Le attività si sono svolte in moltissime scuole d’Italia, in occasione della Festa della Liberazione.

L’Istituto Omnicomprensivo di Polla ha organizzato un’intera settimana di attività basate su tre grandi tematiche, fondamentali per la formazione dei giovani allievi: Costituzione, Sostenibilità e Educazione Digitale. In questa settimana i ragazzi hanno avuto modo di confrontarsi e di ascoltare molti esperti e nella Giornata Mondiale della Terra “Earth Day” hanno potuto assistere, sebbene in modalità telematica, alla lezione della dottoressa Rosangela Addesso, ricercatrice all’Università di Salerno e collaboratrice presso la Fondazione MIdA.

Con Rosangela, le classi terza, quarta e quinta di Polla Capoluogo, San Pietro e Pertosa hanno affrontato il tema dell’importanza del suolo, dell’economia circolare e della corretta raccolta differenziata.

È stata una mattinata che ha visto interessati ed entusiasti i piccoli studenti, già sensibili alle problematiche sulla tutela ambientale e su stili di vita più sostenibili!

Un ringraziamento alla docente che ha coinvolto la Fondazione MIdA, Rosaria Fico, a tutto l’Istituto Omnicomprensivo di Polla per la straordinaria iniziativa ma soprattutto ai ragazzi!