S.c.R.I.G.N.O. – eSplorare il territorio come Risorsa, Identità, Gioco, Natura e Opportunità

,

Chiusura del progetto finanziato dal Dipartimento delle Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio

Il progetto S.c.R.I.G.N.O. – eSplorare il territorio come Risorsa, Identità, Gioco, Natura e Opportunità, presentato in parternariato con la Cooperativa Tertium Millennium, è giunto al termine.

Il progetto si poneva l’obiettivo di coinvolgere le giovani generazioni nella conoscenza e valorizzazione del patrimonio locale, contribuendo alla formazione del senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente e del patrimonio culturale locale. Il progetto, portato avanti dalla Fondazione MIdA ha previsto due fasi: la prima, conclusasi il 17 maggio, ha visto coinvolti oltre 30 ragazzi dai 6 ai 12 anni, in 24 incontri. Hanno svolto attività di formazione, di laboratorio e di progettazione di un gioco da tavolo su tematiche riguardanti la speleologia, la geologia e l’archeologia. Ad accompagnarli per i primi 12 incontri formativi le docenti esperte Rosangela Addesso, Simona Cafaro e Filomena Papaleo.

“Un’avventura bellissima, piena di sorrisi e meraviglia – ci racconta Rosangela Addesso – Scrigno ha dato la possibilità a tutti i partecipanti di imparare, giocando, l’archeologia, la geologia e la speleologia delle Grotte di Pertosa-Auletta, un’occasione di conoscenza del proprio territorio e del suo grande valore ambientale. Abbiamo gettato i semi del futuro, poiché è da qui che nascono gli adulti del futuro, le sentinelle ecologiche che si impegneranno per la tutela e la salvaguardia dei propri luoghi, consapevoli del valore e dell’unicità della propria casa.” Per Filomena Papaleo questo progetto ha significato “Sacrificio, Speranza, Squadra sono le tre S che hanno reso un semplice progetto qualcosa di indimenticabile… è stata dura pensare e progettare metodologie efficaci per avvicinare i più piccoli al nostro territorio – un territorio di cui nemmeno ai grandi importa molto -, ma avuto la fortuna di avere con me in questo viaggio persone e professionisti meravigliosi, brillanti, pieni di vita e di idee.. e soprattutto ho avuto la fortuna di conoscere bambini e famiglie davvero speciali che mi hanno la possibilità di tornare a credere in un futuro migliore perché in fondo chi trova uno S.c.R.I.G.N.O trova un tesoro!

Maria De Falco (Mnemosyne 3D, Emanuele Sabatino e Williams Antonio Lamattina hanno condotto i successivi 12 incontri: dopo aver imparato le tecniche base di disegno e di ideazione di giochi, di fotografia i giovani partecipanti si sono impegnati proprio nella progettazione del loro gioco da tavolo “Scrigno”. I 3 esperti hanno poi limato, perfezionato e reso stampabile il gioco che finalmente domenica 23 ottobre i piccoli game designer hanno portato a casa. Uno strumento e un percorso di conoscenza e divertimento da condividere con la propria famiglia e i propri amici!

A partire da giugno e fino a settembre i laboratori pratici sono stati proposti anche ai piccoli visitatori delle grotte: le 10 giornate hanno visto la presenza di oltre 150 ragazzi che, come i loro coetanei della prima fase, hanno ricevuto lo scrigno con gli “attrezzi del mestiere” per diventare esploratori e turisti consapevoli e sostenibili!

È stato un anno intenso, l’impegno è stato tanto e ogni persona coinvolta è stata ripagata dello sforzo fatto affinché il progetto si realizzasse dall’entusiasmo visto negli occhi dei bambini. Domenica infatti ii nostri giovani game designer hanno ricevuto i giochi da tavolo. Insieme a una parte dei partecipanti ai laboratori organizzati dal nostro partner Cooperativa Tertium Millenniium, hanno fatto la prima partita su un cartellone gigante.

Per ringraziare tutti i protagonisti di questo straordinario anno, dirigenti e personale MIdA, docenti ed esperti, fornitori e consulenti, ma soprattutto i ragazzi e le ragazze che con il loro entusiasmo e la loro curiosità ci hanno permesso di realizzare un progetto unico, vi lasciamo alla visione di un video riassuntivo della bellissima giornata di domenica 23 ottobre 2022.

Corso Leadership e Team building by Rugby

La Fondazione MIdA punta ormai da anni, anche grazie all’appartenenza all’Associazione Grotte Turistiche Italiane, alla formazione permanente dei suoi collaboratori: con l’AGTI gli accompagnatori in grotta hanno seguito diversi corsi condotti da docenti di fama internazionali e da esperti in comunicazione scientifica; con Jobiz Formazione si sono tenuti corsi di inglese, di team building fino ad arrivare a quest’ultimo percorso iniziato a settembre 2022.

Il corso “Leadership e team building by rugby” ha previsto lezioni in aula di coaching vero e proprio e 2 giornate in outdoor utilizzando la metafora del rugby per rafforzare lo spirito di squadra indispensabile per i lavoratori e per le aziende stesse. Con la coach Elena Giannino ci siamo confrontati sulla nostra esperienza lavorativa, ci siamo messi in gioco attraverso “esercizi” esperienziali per far emergere il talento di ognuno, per migliorare le performance desiderate e soprattutto per raggiungere un migliore equilibrio personale e con l’ambiente lavorativo in cui si trascorre buona parte della giornata.

Il momento anzi i momenti più importanti e proficui per ciascun collaboratore MIdA sono stati quelli trascorsi allo Stadio Donato Vestuti a Salerno con i componenti dell’Arechi Rugby e con Erika Morri, ex giocatrice italiana di rugby a 15 che vanta 19 presenze con la nazionale italiana.

Nello stadio ci siamo ulteriormente messi in gioco con altre aziende, apprezzando le diversità di ognuno e trovando i punti in comune per iniziare a stare in gruppo per poi formare una squadra salda in cui i membri si fidano l’uno dell’altro. Abbiamo usato le regole del rugby, un gioco in cui si entra in campo per giocare con l’avversario e non contro l’avversario. Un gioco che richiede fiducia e capacità di affidarsi agli altri con i suoi tiri all’indietro. Uno sport in cui la forza non sfocia mai in violenza. Un’attività che richiede tenacia nel raggiungere la meta: ci abbiamo provato in queste due giornate, quando non siamo riusciti a raggiungere la meta ci siamo compresi l’un l’altro spronandoci a fare meglio!

Per noi stessi e per la squadra che vogliamo essere abbiamo imparato tanto!

Un ringraziamento speciale va a Marco Baione, organizzatore appassionato che ci ha fatto vivere anche il momento più importante di una partita di rugby: il terzo tempo!

Tra panini, birre, dolci e risate abbiamo anche festeggiato i 20 anni di Jobiz Formazione, 20 anni di relazioni, di formazione e di traguardi.

E dunque auguri a Jobiz Formazione e auguri alle aziende partecipanti e soprattutto a noi. Con il nostro haka “MIdA noi siamo, dalle grotte veniamo, superficiali non siamo!”

Visita speleologica alle Grotte di Pertosa-Auletta

Indossa tuta e caschetto e preparati a scendere verso il centro della Terra!

Le prossime date della visita speleologica:

  • Sabato 15 ottobre alle 10:00
  • Sabato 29 ottobre alle 10:00
  • Sabato 12 novembre alle 10:00
  • Sabato 26 novembre alle 10:00
  • Sabato 10 dicembre alle 10:00
  • Sabato 17 dicembre alle 10:00

In compagnia delle nostre guide esperte visiterai il ramo speleologico delle Grotte di Pertosa-Auletta, affrontando un primo tratto in barca per poi risalire a piedi il fiume sotterraneo Negro fino alla meravigliosa sorgente.

Il tour dura oltre due ore ed è adatto a tutti gli amanti della natura e dell’avventura dai 14 anni in su.

Il costo è di € 35,00 a persona, e comprende:

  • Visita a piedi del Ramo della Sorgente, uno dei due tratti speleologici delle Grotte di Pertosa-Auletta;
  • Noleggio dell’attrezzatura necessaria (mezza muta, calzari impermeabili, casco per l’illuminazione e imbrago);
  • Corso di preparazione con il nostro personale;
  • Accompagnamento e assistenza di una guida specializzata durante tutto il percorso;
  • Spogliatoi e docce.

Si consiglia di indossare un costume e portare:

  • maglia
  • felpa o giubbotto leggero
  • scarpe da poter bagnare (non da scoglio)
  • asciugamani
  • ricambio abbigliamento e scarpe.

Per informazioni, prenotazioni o organizzare visite in altri giorni o orari contattateci allo 0975 397037 o via email a prenotazioni@fondazionemida.it

Tornato fruibile l’antro delle Grotte di Pertosa-Auletta

Finalmente è tornato fruibile da ieri 8 agosto 2022 il maestoso ingresso principale delle Grotte di Pertosa-Auletta, conosciuto sin dalla preistoria e che suscita tanta meraviglia nelle migliaia di persone che ogni anno visitano la cavità!

Dopo l’ordinanza del Comune di Pertosa, ente capofila del finanziamento che ha permesso la messa in sicurezza del costone roccioso, le visite alla grotta turistica più antica del Mezzogiorno hanno riacquistato il loro naturale ingresso.

I visitatori entreranno dall’antegrotta per poi proseguire nel suggestivo viaggio sul fiume Negro e ammirare a piedi le concrezioni che l’acqua ha plasmato nel corso di migliaia di anni. Un’emozione unica che verrà restituita alle comunità e ai visitatori!

La riapertura consentirà di poter mostrare il lavoro svolto in questi ultimi mesi: un video in 3D con la riproduzione di come si presentava l’antro con le palafitte in epoca preistorica. Il video 3D, realizzato dall’ingegnere Giuseppe Lagreca, è il risultato del rilievo laser scanner di tutta la piattaforma di imbarco attuale, realizzato dall’ingegnere Federico Capriuoli. Uno strumento simile è fruibile nel Museo Speleo Archeologico in piazza De Marco a Pertosa: l’ultima frontiera tecnologica, sempre più presente nei musei mondiali, è la possibilità di entrare in prima persona all’interno di ambienti mai esistiti, antichi, distrutti o inaccessibili e assistere ad un vero e proprio spettacolo come se l’utente fosse all’interno. Indossati gli Oculus presenti nel Museo il visitatore potrà immergersi nell’antro e muoversi sulle palafitte.

Questo è l’anno in cui si festeggiano 90 anni di turismo in grotta (1932-2022) e non c’era modo migliore per celebrare la prima testimonianza di visitatori nella cavità turistica più antica del Mezzogiorno.

Clip di Williams Antonio Lamattina

Grande successo del Toko Film Festival con visita finale alle Grotte

Dopo due anni è tornato finalmente, e itinerante, il Toko Film Festival, il festival di cinema e cultura del Vallo di Diano. Il festival comprende un concorso internazionale di cortometraggi, talk e masterclass con professionisti del settore, mostre, eventi musicali ed editoriali.

Quest’anno dal 28 al 31 luglio il festival si è svolto in alcuni dei bei paesi del Vallo di Diano: da Sala Consilina a Sassano, da Montesano sulla Marcellana ad Atena Lucana.

Oltre all’obiettivo culturale e artistico il Toko Film Festival si pone l’obiettivo di far conoscere l’intero Vallo di Diano agli ospiti e ai partecipanti. Come per ogni edizione non poteva mancare la visita alle Grotte di Pertosa-Auletta. Dopo Nanni Moretti nel 2019, domenica 31 luglio 2022 gli organizzatori ci hanno onorato di far visitare la nostra bellezza naturale alla famosa critica cinematografica Paola Casella. Giornalista professionista, si occupa di cultura e spettacolo, in particolare di cinema americano. Ha lavorato da New York per L’Europeo, Max ed Elle. Oggi continua la sua attività da Roma, scrivendo anche per Reset e Caffé Europa.

Al termine della visita guidata ha, con nostro orgoglio, affermato che le Grotte sono uno dei luoghi più belli che abbia mai visitato.

Grazie a tutti i ragazzi e le ragazze del Toko Film Festival e complimenti per il crescente successo della manifestazione.

Concerto dei partecipanti del “Falaut Campus” tenutosi a Polla

Ieri 29 luglio 20022 alle 18.00 si è svolto nella cosiddetta Sala del Belvedere delle Grotte di Pertosa-Auletta, anche alla presenza di alcuni turisti, il concerto dei partecipanti al “Falaut Campus” ospitato nel vicino Comune di Polla.

Il concerto organizzato grazie alla collaborazione con la Fondazione MIdA, sempre attenta a valorizzare le attività di promozione del territorio e i talenti in crescita.

I partecipanti al Campus, provenienti da Polonia, Cina, Turchia e Italia hanno potuto apprezzare la bellezza della cavità e la straordinaria enfatizzazione che un luogo magico come le Grotte di Pertosa-Auletta ha conferito alla loro musica…bellezza genera bellezza!

Tutte le fotografie sono di Vittorio Guida.

La collaborazione con l’Associazione Flautisti italiani e il Maestro Salvatore Lombardi ci regalerà in futuro nuove straordinarie iniziative.

Convegno “La Sostenibilità nei Beni Culturali”: il progetto “CAST” alle Grotte di Pertosa-Auletta

Il convegno tematico “La Sostenibilità nei Beni Culturali” svoltosi dal 29 giugno al 1 luglio 2022 presso il Dipartimento di Geoscienze dell’Università degli Studi di Padova e organizzato dall’Associazione Italiana di Archeometria in collaborazione con la stessa Università e l’Università IUAV di Venezia è stata l’occasione per presentare la prima parte del Progetto CAST (Caves through Archaeology, Science and Technology).

Il progetto CAST nasce nell’ambito di un protocollo d’intesa stilato tra il Dipartimento S.U.S.eF. dell’Università del Molise e la Fondazione MIdA, con l’intento di promuovere un modello di ricerca e di divulgazione scientifica delle Grotte di Pertosa-Auletta. Tale modello si basa su tecnologie innovative che permettono di ottimizzare i sistemi di raccolta e gestione delle informazioni in ambito archeologico, soprattutto in contesti, come le grotte, spesso di difficile accesso e con limitata fruizione degli elementi storico-archeologici di pertinenza.

Il lavoro ha previsto la realizzazione di una piattaforma multimediale per la visita virtuale da remoto delle Grotte di Pertosa-Auletta, realizzata sulla base del rilievo 3D laser scanner e fotogrammetrico dell’intero percorso turistico. La piattaforma, che ha un sistema di navigazione intuitivo e una barra di strumenti per esplorare tutti gli ambienti rilevati in 3D, contiene anche un “museo digitale” dove poter visualizzare i reperti digitalizzati.

Durante la sessione “Divulgazione nei Beni Culturali, Digitalizzazione e Ricostruzioni 3D” tenutasi il 30 giugno 2022 è stato presentato il poster “The CAST Project. Exploring the knowledge over the dark. Advanced multidisciplinary archaeology investigations from Pertosa caves, Italy”. Gli autori del poster sono il dottorando Andrea Di Meo, la professoressa Antonella Minelli dell’Unimol e i ricercatori indipendenti, Federico Capriuoli e Giuseppe La Greca.

Il progetto di ricerca continuerà per rendere sempre più nota e maggiormente fruibile la storia delle Grotte di Pertosa-Auletta. Un primo risultato pratico, oltre alla visita virtuale, è la realtà immersiva tramite Oculus. Con questi strumenti il visitatore del Museo Speleo Archeologico potrà immergersi nell’antro delle Grotte così come si presentava in età protostorica.

L’Onorevole Sabrina Capozzolo, presidente della Fondazione MIdA

Con Decreto Presidenziale n. 80 del 23/06/2022, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha nominato Sabrina Capozzolo, nuovo Presidente della Fondazione MIdA.

Sabrina Capozzolo, nuova presidente della Fondazione MIdA

Dopo aver avuto modo di conoscere la Fondazione MIdA, in qualità di rappresentante della Regione Campania in seno al Consiglio di indirizzo, e aver potuto apprezzare il lavoro portato avanti da tutta la Fondazione, posso con orgoglio diredichiara la neopresidente – che per me sarà una sfida straordinaria continuare le attività di gestione delle Grotte di Pertosa-Auletta e dei Musei MIdA, oltre che tutte le attività di ricerca e valorizzazione del patrimonio locale. La Fondazione MIdA è un modello di sviluppo locale già affermato a livello nazionale ed internazionale, mio obiettivo sarà quello di incrementare ciò che si è costruito in questi anni, apportando il mio bagaglio e le mie idee e puntando ancora di più sulle tematiche ambientali e legate ad un turismo sostenibile. Sono certa altresì che, con il supporto dei soci fondatori, dei collaboratori e di tutto il personale, la Fondazione potrà mettere in campo ancora molti progetti ed iniziative.”

Per augurare buon lavoro alla nuova presidente usiamo le parole di Francescantonio D’Orilia, alla guida della Fondazione dal 2008: “E’ con grande soddisfazione che abbiamo appreso della nomina a presidente della Fondazione MIdA di Sabrina Capozzolo. Già membro del consiglio di indirizzo da due anni, l’On. Capozzolo ha condiviso scelte e partecipato a progetti della Fondazione in un momento particolarmente delicato come quello segnato dalla pandemia, condividendo iniziative di cui è stata coprotagonista. La scelta del Presidente della Regione, On. Vincenzo De Luca, non poteva cadere su persona più autorevole e competente garantendo nel segno della continuità il funzionamento di un modello gestionale e di una visione di sviluppo territoriale diventata un esempio virtuoso per il Sud. Siamo certi che la nuova presidenza saprà rilanciare il sistema MIdA e tutto il patrimonio di competenze e professionalità messo in campo in questi anni a vantaggio delle comunità locali e non solo. A Sabrina Capozzolo i miei più vivi complimenti ed un sincero augurio di buon lavoro”

Si associano agli auguri tutti i dipendenti e i collaboratori a vario titolo della Fondazione, ringraziano al tempo stesso il presidente uscente Francescantonio D’Orilia per l’impegno e la passione con cui ha guidato la Fondazione in questi anni.

Buon lavoro, presidente Capozzolo!

S.c.R.I.G.N.O. – eSplorare il territorio come Risorsa, Identità, Gioco, Natura e Opportunità

In partenza la seconda fase del progetto finanziato dal Dipartimento delle Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio

Conclusa la prima fase del progetto S.c.R.I.G.N.O. – eSplorare il territorio come Risorsa, Identità, Gioco, Natura e Opportunità che ha visto la partecipazione di oltre 30 ragazzi e ragazze a 24 incontri, diamo il via alla seconda fase “Giocare ed esplorare – Diventare un turista consapevole”

La seconda fase è aperta a tutti i ragazzi e le ragazze dai 6 ai 12 anni del territorio ma anche e soprattutto ai piccoli visitatori che arrivano alle Grotte di Pertosa-Auletta e ai Musei MIdA. Saranno 10 giornate, da giugno a settembre, programmate secondo un calendario tematico e le attività si svolgeranno al Museo del Suolo, al Museo Speleo Archeologico e all’aperto, nei giardini antistanti le Grotte.

Iniziamo domenica 19 giugno con laboratori e attività legate alle rocce: grazie al nuovo allestimento del Museo del Suolo le docenti Rosangela Addesso, Simona Cafaro e Filomena Papaleo inizieranno con i piccoli partecipanti un viaggio alla scoperta dei mattoni della crosta terrestre. Le osserveranno ad occhio nudo, ne comprenderanno le caratteristiche e ne apprezzeranno il fascino.

I laboratori sono gratuiti e si svolgeranno dalle ore 10.30 alle ore 12.30. Per partecipare è necessario prenotare al numero 0975397037 o scrivendo a prenotazioni@fondazionemida.it.

Ad ogni partecipante verrà dato in regalo uno “scrigno”, un kit per diventare esploratori e turisti consapevoli e sostenibili!

Corso di Speleologia dell’Università di Bologna

Anche quest’anno Jo De Waele, professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell’Università di Bologna Alma Mater, ha deciso di svolgere il corso di speleologia per i suoi studenti al Sud, tra Campania e Puglia.

Arrivato con i suoi 17 studenti ha visitato, analizzandone gli aspetti geologici, geomorfologici e speleogenetici, prima le Grotte di Castelcivita nella mattinata del 7 giugno e poi in notturna le Grotte di Pertosa-Auletta.

Le due grotte turistiche campane hanno entusiasmato i partecipanti al corso che, grazie agli stimoli del professore De Waele, hanno approfondito le caratteristiche dei siti ipogei, con un salto nel tempo grazie al video 3D sulla riproduzione dell’impianto palafitticolo delle Grotte di Pertosa-Auletta.

A questa full immersion con un esperto di fama internazionale quale è Jo De Waele hanno partecipato anche le nostre guide e i giovani volontari del Servizio Civile Universale.

Auguriamo un percorso di studi straordinario a questi ragazzi e ringraziamo Jo De Waele per l’impegno e la passione che mette nel far conoscere il mondo ipogeo!