La Natura nascosta-Cronache di grotta: i lavori

,

La quarantena

Aprile 2020: eravamo tutti in quarantena, tutti a vivere le lunghe giornate pensando a come farle trascorrere proficuamente e a come sarebbe stato il futuro. La cosa che ci faceva arrovellare di più era pensare ai tanti ragazzi che in quel periodo avrebbero vissuto, rallegrando le nostre giornate di lavoro, una o più esperienze di “Scuola in grotta” e che, invece, tra didattica a distanza e assenza di socializzazione, stavano vivendo uno dei periodi più difficili della loro giovane vita.

L’idea

È pensando a loro che, tra una call e un’altra, abbiamo immaginato il concorso “La Natura nascosta – Cronache di grotta”. Con le componenti del Comitato Scientifico della Fondazione MIdA (prof.ssa Mariana Amato, prof.ssa Rosanna Alaggio e prof.ssa Antonella Minelli), alcune ricercatrici (dott.ssa Rosangela Addesso e dott.ssa Simona Cafaro) e con i responsabili marketing e comunicazione si è dato il via il 4 maggio alla presentazione e pubblicazione di video homemade in cui le nostre esperte hanno raccontato i molteplici aspetti di una cavità come le Grotte di Pertosa-Auletta. Perciò dal 4 maggio 2020 e per 10 giorni sono stati pubblicati i video che hanno aiutato i ragazzi ad avere informazioni sulle grotte per la realizzazione dei loro lavori. Dal 1 giugno 2020, giorno della scadenza per la partecipazione al concorso, i ragazzi hanno avuto oltre un mese per liberare la loro creatività insieme ai genitori, insieme alle insegnanti e insieme ad altri ragazzi nelle associazioni locali.

I partecipanti e i loro lavori

I partecipanti sono stati tanti e con degli elaborati straordinari, esprimendo, con diverse modalità, ciò che la Natura è capace di fare. Ecco i partecipanti e i loro lavori per il concorso La Natura nascosta – Cronache di grotta

  • 14 alunni della IV elementare dell’Istituto Paritario “Santa Teresa del Bambino Gesù” di Polla hanno scritto il racconto a più mani Piccoli grandi esploratori…alla ricerca della “Natura nascosta”
  • la famiglia Ianniello – Cupolo di Ardea con Syria e Gabriel ha realizzato due disegni, Entrata nella grotta e Zona interna della grotta in 3d e la poesia Grotta di Storia
  • i 12 piccoli soci dell’Associazione Ursentum di Caggiano hanno dato vita ad il video-racconto Gli animali dell’oscurità
  • la famiglia Caggiano di Auletta con Carmine e Gabriele hanno realizzato il fumetto Carmine e Geronimo
  • la famiglia Cavagna di Sant’Arsenio con Alice ha fatto arrivare il racconto Greta e la scoperta dell’amore
  • la famiglia D’Amato di Sant’Arsenio con Antonio ha realizzato il fumetto Enrico e il suo nuovo amico
  • la famiglia Di Candia di San Rufo con Rosemary e Chiara ha elaborato la poesia Congiunzione di anime
  • 4 alunni dell’IC Camera di Sala Consilina con la maestra Domenica Ferrari hanno inviato il video Acqua, Aria, Fuoco e Terra
  • la famiglia Ambrosano di Caggiano con Antonella e Ines hanno prodotto il disegno Grotta di Palinuro
  • la famiglia Salvatore di Pozzuoli con Riccardo e Gabriele hanno creato il disegno a mosaico Il bacio
  • la famiglia Marmo di San Rufo con Antonio e Angelo ha immaginato un fumetto Una visita alle grotte
  • la famiglia Pessolano di Auletta con Adele ha inviato il racconto L’angelo custode delle grotte
  • la famiglia Parrella di Caggiano con Luca, Giulio ed Elisa ha dato vita al racconto La storia della nascita delle grotte di Pertosa con relativo disegno e fumetto e la poesia Le Grotte di Pertosa-Auletta

Un encomio va a tutti i partecipanti! Dunque i complimenti sono sicuramente per i lavori presentati per il concorso La natura nascosta – Cronache di grotte, semplici e complessi allo stesso tempo, ma sono soprattutto per lo spirito genuino con cui hanno risposto al nostro invito. In un momento così particolare come quello vissuto a causa dell’emergenza sanitaria, la freschezza espressiva manifestata è testimone del futuro che ci aspetta!

Grazie ragazzi, di cuore a tutti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *