Nelle Terre dei Principi: una gradita recensione

Sono passati  poco meno di due anni dall’inaugurazione della mostra documentaria “Nelle Terre dei Principi. Monaci e comunità italo-greche nel Principato Longobardo di Salerno” allestita nella sala esposizioni del Museo Speleo Archeologico a Pertosa ed è passato un solo anno dalla pubblicazione della guida “Nelle Terre dei Principi. Guida agli itinerari italo-greci in Campania”. Dai primi passi della ricerca su questo straordinario fenomeno ad oggi, oltre alla mostra e alla guida, sono state fatte presentazioni, seminari, walking tour con tanto interesse da parte di esperti e non, affascinati e incuriositi da una storia di diversità e di armonia, di preghiera e lavoro, di migrazioni e insediamenti, che hanno dato vita ad un patrimonio culturale i cui segni, materiali ed immateriali, sono ancora ben visibili.

Ricevere una recensione sulla guida da parte di Massimo Cortese, funzionario pubblico anconetano, ma soprattutto appassionato di storia e scrittore, ci ha resi orgogliosi del lavoro che si sta portando avanti e ci ha commossi per la sensibilità e delicatezza delle sue parole.

Massimo Cortese, ospite della III edizione del festival Voci dalla Terra, ci aveva già onorato di un suo scritto sul festival, dove aveva presenziato alla proiezione del cortometraggio “Padre vostro” del regista/attore Milo Vallone, liberamente tratto dal suo racconto “La figliolanza”. 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *