Settimana della Terra: dal 15 al 22 ottobre

Dal 15 al 22 ottobre 2017 si svolgerà la 5° edizione della Settimana del Pianeta Terra: il festival che dal 2012 coinvolge tutta l’Italia con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza delle geoscienze e della cura del pianeta, attraverso una serie di eventi in tutto il Paese.

La Settimana del Pianeta Terra vuole diffondere il rispetto per l’ambiente, la cura per il territorio così come la consapevolezza dei rischi cui siamo esposti. Promuove anche un turismo culturale, sensibile ai valori ambientali, diffuso su tutto il territorio italiano, che mette in risalto sia le risorse naturali più spettacolari, sia quelle meno conosciute, ma non meno affascinanti: quelle che abbiamo la fortuna, spesso senza saperlo, di avere proprio a due passi da casa.

La Settimana del Pianeta Terra, dunque, è in linea con la mission della Fondazione MIdA che quest’anno aderisce all’iniziativa insieme all’Associazione Faq-Totum. Grazie ad un protocollo d’intesa, infatti, in occasione di questa speciale settimana e con l’obiettivo di  far appassionare i giovani alla scienza e trasmettere l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica, è stato programmato un geo-evento indirizzato principalmente agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Dal 15 al 22 ottobre, sarà possibile prenotare visite guidate alle Grotte di Pertosa-Auletta (per le prenotazioni www.grottedipertosa-auletta.it/ticket/) e ai Musei Speleo-Archeologico (visite guidate alle ore 12 e alle ore 15) e del Suolo (visite guidate alle ore 11 e alle ore 16) a Pertosa al costo totale di € 12,00 anziché € 24,00! Ed inoltre sarà possibile visitare il Palazzo Monumentale dello Jesus ad Auletta, antica cappella, sede della confraternita del Santissimo Sacramento e attualmente dell’Osservatorio sul dopo sisma (apertura dopo le 14:00).

Si potrà, inoltre, abbinare alla visita dei musei un laboratorio a scelta tra:

“Compostaggio” (della durata di 1,5 h per un max di 30 partecipanti a sessione), portando un sacchetto con i rifiuti organici da casa o dalla mensa scolastica, i ragazzi attraverso la visione di un divertente video sul riutilizzo dei materiali organici, comprenderanno l’importanza del rispetto dell’ambiente. I rifiuti verranno posti in compostiere sperimentali, seguendo procedure diverse e osservando al microscopio i rifiuti in partenza per poi seguire il progresso di decomposizione attraverso l’invio a scuola delle immagini video fino alla produzione dell’humus. Alla scuola verrà spedito un sacchetto di compost con il quale potranno concimare l’aiuola o le piante della scuola;

“Tingere con le piante” (della durata di 1,5 h, per un max di 30 partecipanti a sessione), un viaggio colorato che inizia con il riconoscimento delle piante tintorie della flora del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni per poi scoprire i segreti della tintura dei filati. Le semplici tecniche di estrazione del colore e di tintura dei filati permetteranno agli studenti di portare a casa un souvenir fatto con le loro mani.

Info line: 340 – 2279802

www.faq-totum.com

faqtotum2017@gmail.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *