Un museo per il suolo

Sabato 20 gennaio 2018 alle ore 11.00 presso Casa Ascione, Galleria Umberto I a Napoli il Museo del Suolo sarà protagonista della prima di una serie di conferenze organizzate dal FAI Campania dal tema “La base della vita”. A spiegare perché la risorsa suolo è tanto importante da voler fare il primo Museo del Suolo in Italia in un piccolo paese di circa 700 anime sarà la Direttrice Scientifica della Fondazione MIdA, la prof.ssa Mariana Amato, dell’Università della Basilicata, insieme al dott. Antonio Di Gennaro, responsabile del paesaggio FAI, nonché curatore dei contenuti del museo.

Il Museo del Suolo, unico in Italia, uno dei pochi in Europa, racconta in maniera multimediale ed interattiva quella che abbiamo definito “la pelle del nostro pianeta”, così importante da rispettare, salvaguardare e “accarezzare”, perché come scrive Olivier Asselin sul sito della FAO: “Il suolo è dove tutto ha inizio. Pochi sanno che i terreni sono una risorsa non rinnovabile. Ci vogliono più di 1000 anni per produrre 1 cm di terreno. Ciò significa che nella nostra vita, tutto il suolo che vediamo è tutto ciò che c’è. I terreni fanno cose incredibili per noi che a volte diamo per scontate. Sostengono la produzione alimentare, filtrano la nostra acqua, sono la fonte delle nostre medicine e ci aiutano a combattere e ad adattarsi ai cambiamenti climatici.”

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *