Jazz’Inn 2020: gli anticorpi per l’Italia che verrà

Dal 29 luglio all’1 agosto a Pietrelcina (Bn) si è tenuta la IV edizione di Jazz’inn, il format di Fondazione Ampioraggio che unisce jazz e innovazione la cui prima edizione sperimentale si è tenuta nel borgo del Sannio nel 2017. 

L’evento tenutosi presso il Palavetro è stato uno dei primi eventi in presenza e tra le finalità di questa edizione incoraggiare l’intera nazione a mettersi in moto in maniera innovativa e responsabile attraverso la contaminazione tra jazz e innovazione e sperimentando un modello di networking lento, tra innovatori e mercato, pubblico e privato (slow dating for innovation). Da esperimento, Jazz’Inn è diventato format che ha trovato il sostegno di molti partner tra cui Invitalia, Anci, Università del Sannio, oltre 200 tra  enti, aziende, startup, investitori, centri di ricerca e istituzioni.

Anche la Fondazione MIdA ha partecipato il 30 luglio 2020 a questo straordinario evento come case giver: la professoressa Rosanna Alaggio, membro del Comitato scientifico, ha partecipato al tavolo di lavoro portando il contributo della Fondazione nell’attuare modelli di sviluppo sostenibili per le aree interne attraverso il progetto di ricerca e di sviluppo territoriale interregionale “Nelle Terre dei Principi”. Da tale progetto è nata una mostra allestita nell’area espositiva del Museo Speleo Archeologico e una guida agli itinerari italo-greci in Campania.

Prof.ssa Rosanna Alaggio
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *