Grotte e Rivoluzione, il film

A 20 anni dalla morte di Antonio Núñez Jiménez, viene riproposto a Pertosa il documentario sulla vita dello speleologo cubano

Con il patrocinio della Società Speleologica Italiana – SSI, la Sociedad Espeleologica de Cuba, la Fundacion Antonio Núñez Jiménez de la Naturaleza y el Hombre, la Federazione Speleologica Campana e l’Associazione Finalmente Speleo, la Fondazione MIdA organizza per sabato 15 dicembre 2018 alle ore 19.30 presso l’Auditorium MIdA 01 a Pertosa la proiezione del documentario “Grotte e Rivoluzione”.

“Grotte e Rivoluzione” viene riproposto a Pertosa, dopo il raduno di speleologia di Casola Valsenio tenutosi agli inizi di novembre scorso dove era presente la delegazione cubana.

IL DOCUMENTARIO
Nel secolo scorso, intorno agli anni 40, tre giovani studenti de L’Havana iniziano ad esplorare le grotte dell’isola di Cuba. Tra loro, Antonio Núñez Jiménez, che diventerà  il padre della speleologia cubana e un importante artefice della scienza, della cultura ma soprattutto dei cambiamenti sociali avvenuti nel paese dopo il trionfo della rivoluzione castrista del 1959. Si ripercorrono attraverso la sua vita le tappe più importanti della cultura e della rivoluzione cubana, per scoprire che nella giustizia sociale, nell’equilibrio tra l’uomo e la natura, tra la scienza e i bisogni dell’umanità , forse c’è la soluzione a molti problemi del nostro pianeta.

Il progetto del film, nato da un’idea del documentarista Tullio Bernabei, si definisce grazie alla consulenza dei savonesi Fabio Siccardi e Riccardo Dall’Acqua, due speleologi che lavorano da anni nelle iniziative speleologiche italo-cubane ed avevano conosciuto personalmente Antonio Núñez Jiméneznel 1992. A fine 2003, grazie all’interessamento di Bernabei e Siccardi, viene girata una prima serie di interviste, a cui segue una intensa attività  di documentazione.
Il fortunato incontro con Salvatore Braca, profondo conoscitore della realtà latino americana, noto regista e produttore di documentari, porta alla seconda serie di interviste nel 2006 e ad una ulteriore fase di approfondimento bibliografico e di archivio video e fotografico.
Fondamentale si rileva la collaborazione con la Fundacion A.N.J e la Sociedad Espeleologica de Cuba e le ricerche documentali di Dall’Acqua. La Società Speleologica Italiana, gemellata dal 1999 con la omologa cubana, patrocina il documentario.
Infine nel 2006, sotto la regia di Braca, il documentario viene terminato e presentato in anteprima nell’annuale incontro internazionale di speleologia di Casola Valsenio (RA), sotto gli occhi commossi di Angel Gracia, stretto collaboratore di Núñez Jiménez per oltre venti anni.
Il documentario viene trasmesso su RAI 3 nel programma Geo & Geo, partecipa al 29° Festival del Nuevo Cine Latinoamericano (L’Avana, dicembre 2007) e alla V edizione di TerraFutura (Firenze, maggio 2008)