Allo Jesus mostra fotografica “Cronache dal doposisma”

Un percorso a ritroso nel tempo che racconta storie e memorie legate ai terremoti d’Italia, a partire da quello del 1980 che colpì anche i territori di Auletta e Pertosa.

Questo il leitmotiv della mostra fotografica “Cronache dal doposisma” allestita presso il palazzo “Jesus” ad Auletta, già sede dell’Osservatorio sul Doposisma e oggi anche del Cervene – Centro Regionale di Riferimento Veterinario per le emergenze non epidemiche.

In particolare, nella mostra ci sono vari anni di attività dell’Osservatorio sul Doposisma della Fondazione MIdA, dalle foto di Francesco Fantini del 2002 in Campania e Basilicata fino ai documentari (“La Basilicata nel cellulare” e “Irpinia anno 30 d. T.. Le macerie invisibili”) e ai bozzetti del concorso “La satira investe nella ricostruzione”.

L’esposizione sarà aperta al pubblico a partire da oggi pomeriggio. Sarà possibile visitarla nei seguenti giorni: dal giovedì alla domenica, dalle 15 alle 19. E’ gradita la prenotazione al numero 0975 397037.

AVVISO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE

Considerato il periodo di alta stagione e la necessità di rafforzare il personale della Fondazione MIdA per le mansioni inquadrate nel livello D2, nello specifico personale di pulizia e di fatica, si rende necessario proporre il presente avviso di selezione.

Pertanto si invitano gli interessati a far pervenire il proprio CV al protocollo della Fondazione MIdA presso gli uffici delle Grotte di Pertosa-Auletta in località Muraglione, 18/20 84030 Pertosa (SA) o tramite pec: direzionemida@pec.tuttopec.it

Le richieste dovranno pervenire entro e non oltre mercoledì 2 agosto 2017 alle ore 12.00.

Le richieste consegnate a mano saranno ritirate dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.

Scarica qui l’AVVISO PER LA SELEZIONE DI PERSONALE

 

Per info:

Tel. 0975 397037(dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00)

Email: info@fondazionemida.it

 

MIdA al “CAPACCIO PORTA DEL CILENTO”

Nelle serate del 28, 29 e 30 luglio 2017 la Fondazione MIdA parteciperà con uno stand espositivo, per la promozione della propria attività, alla manifestazione “CAPACCIO PORTA DEL CILENTO” che si terrà a Capaccio Scalo (SA).

L’iniziativa si propone come un viaggio figurativo attraverso i paesi del Cilento. Un viaggio che porta alla scoperta di sagre enogastronomiche e feste popolari, e non solo! Un viaggio che inizia e finisce a Capaccio perché sarà “Capaccio Porta del Cilento” a darvi un’anticipazione e soprattutto un assaggio culinario e di divertimento di tutte quelle che saranno le manifestazioni in calendario questa estate nei paesi del Parco. Gli antichi sapori e le tradizioni intramontabili di un territorio così vasto verranno a trovarvi, per tre serate, tutte insieme in un unico luogo. Sarà un occasione d’incontro e di conoscenza, un melting pot tutto cilentano, una mescolanza di usanze, di gestualità, di musiche, di suoni, gusti e profumi. Sarà un elogio al Cilento più autentico, quello dei minuscoli centri abitati che si riaccendono proprio in queste occasioni di comunità, quelle stesse occasioni per le quali i cilentani nel mondo ritornano al loro paese natio.

Questa manifestazione ha come proposito non solo quello di porre a conoscenza tutte le tradizioni popolari del Cilento, quelle stesse usanze che ogni anno i vari paesi tramandano attraverso le loro feste popolari, ma anche e soprattutto accrescere un senso di appartenenza più stretto al territorio cilentano. Un territorio che si diversifica nei numerosi usi e costumi locali ma che resta unito da una storia comune.

Ulteriori info su http://www.capaccioportadelcilento.it/

Nasce “Motangapp”: l’app con tutti gli eventi del Vallo di Diano!

Vuoi scoprire in tempo reale tutti gli appuntamenti nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni?Semplice, da oggi! Scaricando la nuovissima app “Motangapp”  puoi rimanere connesso a tutti gli eventi, prolungando la tua permanenza nel nostro territorio. Dopo la visita ai Musei MIdA e alle Grotte di Pertosa-Auletta, potrai vivere il territorio partecipando agli eventi intrisi di tradizioni, cultura e gastronomia.

Il simpatico nome “Motangapp”, tra l’altro, è un gioco di parole in dialetto, ovvero “ora ti prendo”, alludendo al fatto che non si possono assolutamente perdere gli eventi estivi del territorio!

L’idea nasce dall’agenzia di comunicazione Decoder Grafica di Francesco Manzolillo ed Erminia Pinto con l’obiettivo di creare una rete tra i vari eventi del Vallo di Diano e non solo, offrendo non un mero calendario ma tante possibilità. Si potrà scaricare gratuitamente.

Cilento Green Card, un pass per la bellezza

Domani 18 luglio alle ore 11,30, presso la Stazione Marittima di Salerno, la presentazione del progetto per la promozione di un circuito turistico locale

Un pass turistico per avere accesso, a un prezzo privilegiato, ad alcuni dei principali luoghi di interesse della costiera e dell’entroterra cilentani, ma anche alle strutture considerate – per dimensioni, ma non per valore culturale – “minori”.
È la Cilento Green Card, finalizzata alla creazione dal basso di una rete territoriale di musei, aree archeologiche e naturalistiche compresi nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, impegnati a promuoversi a vicenda. Il protocollo d’intesa sarà firmato in conferenza stampa martedì 18 luglio alle ore 11,30 presso la Stazione Marittima di Salerno.
Tra gli attori del progetto anche la Fondazione MIdA per le Grotte di Pertosa-Auletta, insieme a Legambiente Onlus, promotore dell’iniziativa, il Comune di Pollica, il Comune di Morigerati per l’Oasi del Bussento di Morigerati, il Comune di Camerota per il Museo Virtuale Paleolitico (MUVIP) di Marina di Camerota, il Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi, il Museo Naturalistico di Corleto Monforte, la , la Cooperativa Cilento Servizi S.c.p.a. di Prignano Cilento per l’Oasi Fiume Alento, l’agenzia di viaggio Arkeotrekking Cilento che cura il sistema di guide all’interno del Parco Archeologico di Elea-Velia e infine le Grotte di Castelcivita. Il protocollo, aperto all’adesione di nuove strutture, è uno straordinario tentativo di attivare dal basso una rete sinergica di promozione e valorizzazione delle emergenze culturali e naturalistiche del Cilento.
La conferenza stampa si aprirà con i saluti dell’avvocato Orazio De Nigris, Amministratore delegato della Stazione Marittima di Salerno e, di seguito, interverranno: Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania; Sebastiano Venneri della segreteria nazionale di Legambiente; Corrado Matera, assessore al Turismo della Regione Campania; Cono D’Elia, sindaco di Morigerati e vicepresidente del Parco del Cilento; Francescantonio Dorilia, presidente della Fondazione MIdA; Giuseppe Capozzolo, direttore del Museo Naturalistico di Corleto Monforte; Silvio Labanca, direttore dell’Oasi Fiume Alento; Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota; Stefano Pisani, sindaco di Pollica; Giuseppe Di Bello di Arkeotrekking; Giuseppe Aversano, presidente delle Grotte di Castelcivita e Valerio Calabrese, direttore del Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pioppi.
La Cilento Green Card, consentirà ai turisti e ai possessori che la richiederanno, di accedere alle strutture aderenti con uno sconto del 20%. Attraverso questo strumento, Legambiente Onlus e le strutture aderenti al progetto si propongono di attivare un programma di azioni congiunte per il sostegno e la valorizzazione del settore turistico del Cilento. E, grazie all’unione di forze e di risorse, di migliorare la qualità e l’organizzazione delle strutture e dei servizi di informazione e di accoglienza dei flussi turistici.
A margine della presentazione della Cilento Green Card, sarà poi presentato anche il marchio Io Vivo Mediterraneo (declinato in Io Mangio Mediterraneo, Io Dormo Mediterraneo, Io Produco Mediterraneo), promosso da Legambiente Onlus, Museo Vivente della Dieta Mediterranea e Comune di Pollica e aperto alle strutture ristorative, ricettive e produttive del Cilento che sposano i principi della Dieta mediterranea. I possessori di Cilento Green Card potranno usufruire di scontistiche e servizi agevolati presso strutture aderenti al marchio.
La Cilento Green Card è una preziosa occasione per valorizzare le potenzialità turistiche del Cilento a 360 gradi, dal patrimonio naturalistico a quello culturale fino alla tradizione enogastronomica, superando la stagionalità dei flussi e allargando gli orizzonti del turista al di fuori dei circuiti tradizionali.

Per maggiori informazioni:
Tel. 338/1556904 Valerio Calabrese

ATTI “TRA PIETRA E ACQUA” E III CONVEGNO REGIONALE DI SPELEOLOGIA CAMPANA

I Gruppi speleologici e gli organismi di ricerca che hanno partecipato al III Convegno Regionale di Speleologia “Campania Speleologica”, come preannunciato in occasione della medesima manifestazione possono prenotare una copia degli Atti del convegno “Tra Pietra e Acqua. Archeologia delle Grotte di Pertosa-Auletta” compilando in ogni sua parte il seguente form e spedendolo all’indirizzo indicato. Le modalità per l’acquisizione del volume saranno comunicate all’indirizzo fornito nel form.
Si sottolinea che l’opera, edita dalla Fondazione MIdA di Pertosa, è cedibile gratuitamente esclusivamente alle biblioteche di associazioni speleologiche, enti universitari ed istituzioni di ricerca e non a singoli privati.

Scarica il FORM: http://www.enzodeimedici.it/…/Modulo-richiesta-Atti-TPeA-da…

A Pertosa si celebra la diversità con la Festa dei Popoli

Domenica 2 Luglio ritorna a Pertosa l’appuntamento con la Festa dei Popoli, giunta alla V edizione. Nata con l’obiettivo di creare un momento di dialogo tra popoli di culture diverse e condividere le tradizioni straniere in Italia, la Festa rappresenta un’occasione importante per favorire lo scambio interculturale e promuovere i valori della solidarietà, del rispetto e dell’integrazione, che sono alla base del benessere dell’intera collettività. Tra l’altro, il comune di Pertosa rappresenta un esempio d’integrazione riuscita grazie alla presenza in amministrazione comunale del consigliere rumeno Samson Nicolai, che promuove l’iniziativa con il sostegno dello stesso Comune, guidato dal sindaco Michele Caggiano, della Fondazione MIdA, presieduta da Francescantonio D’Orilia, e di tanti enti e associazioni.

L’importanza della manifestazione è infatti testimoniata dall’aumento dei partner che la sostengono. Quest’anno  è supportata dalla Diocesi Teggiano-Policastro, dal Piano Sociale di Zona S10-Sala Consilina, da tutti i comuni del Vallo di Diano, dall’associazione romeno-italiana “Amici Sud Italia”, dalla Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Pertosa e dall’associazione ASD Pertosa.

Domenica, dunque, a partire dalle 17.00, la piazza De Marco a Pertosa accoglierà nuovamente i rappresentanti di diverse comunità straniere, che si confronteranno tra laboratori, arte, musica, esibizioni di band musicali e degustazioni di prodotti tipici.

 

I Musei MIdA e le Grotte di Pertosa-Auletta al Festival di Napoli

Uno stand interamente dedicato all’offerta turistica MIdA sarà presente all’interno della prima edizione del “Festival di Napoli”, che si terrà  il 30 giugno, 1-2 luglio e il 7-8-9 luglio alla Mostra d’ Oltremare in una superficie smisurata di oltre 150.000 mq, contemporaneamente alla prima edizione di un altro grandissimo evento denominato “Napoli incontra il mondo” .

Il Festival di Napoli è nato per celebrare la Città di Napoli e la Campania in generale nella sua bellezza e nelle sue eccellenze culturali, artigianali, enogastronomiche, industriali, turistiche,  folkloristiche, musicali . Per questo, non poteva mancare uno spazio dedicato alla promozione delle Grotte di Pertosa-Auletta e dei Musei Integrati dell’Ambiente, che ogni anno registrano presenze di circa 55 mila visitatori.

L’evento sarà promosso da Rai e  Mediaset con la partecipazione prevista di  oltre 300.000 spettatori provenienti da tutta Italia e non solo! Sarà pertanto un’importantissima vetrina per promuovere turisticamente la Campania e le sue bellezze!

Saranno presenti  600 artisti provenienti da Napoli e dal resto del  mondo, 12  palchi e ben 13 festival oltre a quello dedicato a Napoli ! Si tratta del  più grande evento d’intrattenimento che sia mai stato organizzato nella Città di Napoli e probabilmente in Italia. E noi ci saremo!

 

Con Italobus arrivi alle Grotte di Pertosa-Auletta

Con l’acquisto del biglietto unico verso una delle destinazioni del Cilento e del Vallo di Diano i passeggeri possono partire con Italo e proseguire il viaggio da Salerno con Italobus* e arrivare anche alle Grotte di Pertosa-Auletta! Ma non solo! Il servizio potrà essere utilizzato anche da chi voglia spostarsi dalle località del Cilento verso il Vallo di Diano e quindi visitare le grotte!

I turisti interessati a raggiungere e visitare i musei MIdA e le Grotte di Pertosa-Auletta potranno fermarsi alla stazione Polla-Pertosa e prenotare il servizio navetta, messo a disposizione dalla Fondazione MIdA, chiamando il numero 0975 397037 o inviando una mail a prenotazioni@grottedipertosa-auletta.it.

Tre i collegamenti Italobus riservati ai viaggiatori provenienti dalle città di Torino-Milano-Reggio Emilia AV-Bologna-Firenze-Roma-Napoli per raggiungere comodamente le destinazioni delle vacanze. Allo stesso modo il servizio è attivo per coloro che intendono viaggiare comodamente verso le città del centro nord Italia partendo dalle località del Salernitano servite dal servizio intermodale.

Il servizio è attivo dal 15 giugno al 15 settembre 2017. L’iniziativa Italobus rientra nel progetto di turismo e mobilità integrata “Cilento Blu”, promosso e finanziato dalla Regione Campania.

 

Tutta n’ata storia & Fascination of plants day 2017 a Portici

Un’occasione per scoprire un mondo di saperi e benessere, celebrando la Giornata Mondiale della Biodiversità e il Fascination of plants day 2017. Con queste premesse nasce «Tutta n’ata storia», l’evento nel sito Reale di Portici a cui sabato 20 e domenica 21 maggio parteciperà la Fondazione MIdA con uno spazio per la manifestazione Fattorie Aperte.

«Tutta n’ata storia» prevede quattro eventi tematici contemporanei: Mediterraneo e dintorni, Fattorie didattiche aperte, La Scuola adotta un Monumento: la Reggia di Portici e Pietrarsa in famiglia a cura del Museo Ferroviario di Pietrarsa.

Il programma, ricco e vario, offre diverse opportunità ai visitatori, che si prevedono numerosi (stimate almeno 15.000 presenze): dal bosco superiore (parco Gussone del DIA e ISZM) fino al mare, si potranno visitare gli stand degli espositori di Fattorie Didattiche all’IZSM e di Mediterraneo e Dintorni nell’area della Pallacorda e nel monumentale Orto Botanico (scienza, botanica, curiosità, presentazione di libri, informazioni su una sana alimentazione, dimostrazioni delle tradizioni contadine ecc.).

Sarà inoltre possibile informarsi agli stand scientifici predisposti dal DIA (genetica, vino, api e miele, agricoltura nello spazio ecc.), ammirare il palazzo Reale e i suoi Musei, inclusa la cappella Reale (domenica 21 maggio dalle 11.15 alle 12.30) accompagnati dalle giovani guide del Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri, per poi visitare il parco inferiore con il nuovo orologio solare analemmatico e la prateria erbosa che conduce al porto del Granatello. E, tra seminari, cori, balli e concorsi, con immissione di cultura, arte, scienza, storia e attività ricreative, visite al Museo Ferroviario di Pietrarsa con ingresso a prezzo scontato.

La kermesse è organizzata dal Dipartimento di Agraria, il Centro MUSA della Federico II, dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dal Museo Ferroviario di Pietrarsa e dal Liceo Scientifico Statale Filippo Silvestri, in collaborazione con Fondazione Napoli 99 e con il patrocinio di Ministero dell’Istruzione, Università e della Ricerca, Ministero dei Beni e Attività Culturali, Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli, Comune di Ercolano e Comune di Portici.

Scarica il programma dettagliato