Presentazione delle nuove ricerche archeobotaniche nelle Grotte

2016-2018. Nuove ricerche archeobotaniche nelle Grotte di Pertosa-Auletta

Le ricerche sull’impianto palafitticolo delle Grotte di Pertosa-Auletta continuano e mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 18.30 presso l’Auditorium del Museo speleo-archeologico saranno presentati i risultati di recenti ricerche archeobotaniche condotte presso il Laboratorio di Archeobotanica e Paleoecologia dell’Università del Salento dal dottor Francesco Breglia. La conferenza, organizzata in collaborazione col Centro Regionale di Speleologia “Enzo dei Medici”, verrà introdotta dagli interventi del presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia e del Dr. Felice Larocca.

Questa conferenza ha soprattutto lo scopo di formare le guide delle Grotte di Pertosa-Auletta, così da aggiornare la descrizione fornita ai visitatori e far conoscere loro la straordinaria vita degli uomini preistorici che hanno frequentato la cavità!

La partecipazione è libera e aperta a tutti gli interessati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Rotary Club Sala Consilina a Pertosa

Il Rotary Club Sala Consilina – Vallo di Diano sceglie Pertosa per il convegno dedicato al monachesimo italo-greco

Sabato 22 settembre 2018 a partire dalle ore 10.00 presso l’Auditorium MIdA 01 a Pertosa  si terrà un convegno organizzato dal Rotary Club Sala Consilina Vallo di Diano dal titolo “Il Monachesimo bizantino nella storia del Mezzogiorno medievale a mille anni dalla fondazione di S. Onofrio di Petina” a cura delle prof.sse Rosanna Alaggio e Maria Rosaria Marchionibus, dell’Università del Molise.

La giornata di studio, che prevederà la visita del Museo del Suolo e del Museo Speleo Archeologico, sarà introdotta dal presidente del Club Rotary Antonello Rivellese. Seguiranno gli interventi del Presidente della Fondazione MIdA Francescantonio D’Orilia, e dei sindaci di Pertosa, Auletta e Petina, Michele Caggiano, Pietro Pessolano e Domenico D’Amato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Grotte di Pertosa-Auletta al 113° Congresso della Società Botanica Italiana

,
Presentato al 113° Congresso della Società Botanica Italiana (V International Plant Science Conference), tenutosi a Fisciano dal 12 al 15 Settembre 2018, un poster sulla microflora delle vermicolazioni delle Grotte di Pertosa-Auletta.
Le cavità sotterranee sono ambienti ancora poco studiati, che ospitano nelle loro particolarissime nicchie ecologiche un’ampia diversità di microrganismi estremofili, altamente specializzati ed adattati alle condizioni proibitive dell’ambiente di grotta. Il loro ruolo nei processi di formazione di speleotemi ed altre enigmatiche strutture ricorrenti in questi ambienti, come le vermicolazioni, risulta ancora ignoto. Quel che si sa, al momento, è che i depositi vermicolari brulicano di vita e rappresentano un punto di riferimento prezioso per scienziati e ricercatori che operano nel campo della microbiologia di grotta. Dalle analisi effettuate sono emerse numerose evidenze biologiche, che indicano un’intensa attività microbica e suggeriscono l’importante funzione dei microrganismi nella genesi delle vermicolazioni. Essi, infatti, arricchiscono la matrice calcitica di materia organica, minerali secondari ed altre sostanze filamentose che favoriscono l’aggregazione delle particelle incoerenti di cui i depositi sono costituti.
Il progetto è stato generosamente finanziato dalla Fondazione MIdA, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica e Biologia dell’Università degli Studi di Salerno, il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche ed Ambientali dell’Università di Bologna e l’Istituto di ricerca IRNAS di Siviglia.
Rosangela Addesso

Giornate della Speleologia 2018

Speleologia e grotte turistiche insieme per la conoscenza del mondo sotterraneo

Sabato 6 e domenica 7 ottobre 2018 tornano le Giornate della Speleologia, organizzate dalla Società Speleologica Italiana, dall’Associazione Grotte Turistiche Italiane, dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico e dal Club Alpino Italiano. L’iniziativa vede coinvolti tutte le realtà legate al mondo sotterraneo: gruppi speleologici, grotte turistiche e associazioni che hanno l’opportunità di far conoscere e far avvicinare i non esperti al mondo sotterraneo. E’ quindi l’occasione per accompagnare, far visitare, tenere presentazioni, divulgare correttamente quanto esiste “oltre la soglia del buio”, allo scopo di salvaguardare gli ipogei e tutelare la speleologia, come disciplina di conoscenza e corretto strumento di viaggio nel mondo sotterraneo.

Le grotte turistiche associate all’AGTI, comprese le Grotte di Pertosa-Auletta, contribuiscono al successo di questa importante iniziativa consentendo la visita ad un prezzo speciale a chiunque esibirà  il coupon sconto scaricabile qui! E ancora sabato 6 ottobre 2018 alle ore 18.00 ci sarà una speciale visita, rivivendo l’emozione degli uomini che per secoli hanno visitato gli oscuri cunicoli: sarà possibile visitare la grotta nel buio più totale, ma in completa sicurezza, con solo una lampadina tascabile.

Soltanto 30 posti disponibili, ad € 13,00 a persona.

Informazioni e prenotazioni al numero 0975 397037

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Operatori delle grotte ceche in visita in Italia

Visita degli operatori dell’Amministrazione delle Grotte della Repubblica Ceca

Oggi pomeriggio, dopo aver fatto visita alle vicine Grotte di Castelcivita, ci hanno onorato della loro presenza gli operatori dell’Amministrazione delle Grotte della Repubblica Ceca, Dipartimento Tutela delle Grotte, per poi proseguire verso la Calabria alle Grotte di Sant’Angelo a Cassano allo Ionio. Un viaggio, che ha visto tra i partecipanti speleologi, geologi, archeologi, alla scoperta di alcune delle grotte aderenti all’Associazione Grotte Turistiche Italiane, non solo per svago, ma soprattutto per scambi di esperienze e di conoscenze.

Hanno applaudito l’organizzazione delle visite alle Grotte di Pertosa-Auletta, così come hanno apprezzato la nostra accoglienza!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornata della custodia del Creato a Padula

Anche la Fondazione MIdA ha firmato la Carta di Procida 2013 durante la Giornata della custodia del Creato 

Ieri, domenica 9 settembre, si è celebrata la Giornata per la Custodia del Creato, nell’incantevole scenario della Certosa di San Lorenzo a Padula ed il tema scelto per l’annuale appuntamento dell’Ordine Francescano Secolare della Campania e della Gioventù Francescana Campania-Basilicata, è stato “Alla Scoperta del Creato. Per testimoniare la Speranza”, aderendo così al carisma di San Francesco e in sintonia con l’impegno pastorale annuale della Diocesi di Teggiano-Policastro, che ospiterà l’iniziativa.

Nel 2013 i francescani campani, sottoscrivendo la Carta di Procida, manifestarono l’impegno a promuovere la conoscenza e tutela dei beni ambientali; diffondere la cultura del rispetto e della cura dell’ambiente; favorire la diffusione di stili di vita sobri e rispettosi degli equilibri ecologici; favorire la sottoscrizione di analoghe carte di impegno con le Amministrazioni Pubbliche e con Associazioni ed Organizzazioni impegnate su temi ambientali e sociali.

In questa giornata, promossa dall’Ordine Francescano Secolare Campania e dalla Gioventù Francescana di Campania e Basilicata, in collaborazione con la Diocesi di Teggiano-Policastro e col patrocinio del Comune di Padula, anche la Fondazione MIdA, ha sottoscritto insieme al presidente dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, al Sindaco del Comune di Padula, al Forum dei Giovani Padula, al Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani – Provincia di Salerno, all’Ordine Francescano Secolare, alla Diocesi di Teggiano-Policastro, al presidente della Riserva naturale Foce Sele – Tanagro e al Sindaco di Procida, ha sottoscritto la Carta di Procida 2013.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le ricerche archeologiche sulle grotte a Barcellona

Le Grotte di Pertosa-Auletta al 24° Convegno Annuale dell’Associazione Europea degli Archeologi Europei

Dal 5 all’ 8 settembre 2018 si terrà a Barcellona l’Annuale Convegno dell’associazione degli archeologi europei e nella sessione “Food and Drink in Archeaology” saranno presentati i risultati preliminari di una ricerca sulle Grotte di Pertosa-Auletta condotta presso il Laboratorio di Archeobotanica e Paleoecologia dell’Università del Salento. Lo studio riguarda un campione di sedimento – prelevato all’interno della cavità nel corso delle ricerche condotte nel 2009 dagli speleo-archeologi del Centro Regionale di Speleologia “Enzo dei Medici” e ha portato all’individuazione di una cospicua quantità di carporesti riferibili a Vitis vinifera, pertinenti alla fase di frequentazione protostorica della grotta. Data l’antichità del contesto, il contributo in questione punterà innanzitutto a chiarire se tali semi siano da attribuire ad uve selvatiche o domestiche (o piuttosto ad una forma ibrida tra le due) e fornirà nuovi dati sull’interessante e complessa tematica della nascita e diffusione della viticoltura in Italia durante l’età del Bronzo, prendendo in considerazione anche altri contesti chiave, quali le Isole Eolie. 

Un risultato straordinario per la conoscenza della cavità, con i suoi resti sommersi del villaggio palafitticolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato alle Grotte: 1 settembre 2018

Sabato alle Grotte, domenica al Museo: torna la promozione della Fondazione MIdA legata all’iniziativa MiBACT

Il sabato precedente la prima domenica del mese il biglietto alle Grotte di Pertosa-Auletta costa il 50% in meno!

Un’occasione unica per trascorrere un weekend nel Cilento interno e abbinare la visita alle Grotte ad uno dei siti storico-culturali del territorio rientranti nell’iniziativa del MiBACT: la Certosa di San Lorenzo a Padula, il Parco Archeologico di Paestum, il Museo Archeologico di Buccino e i numerosi borghi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Inoltre venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre 2018 ci sono ancora posti disponibili per il musical nelle Grotte “Cave of Spirits”: due serate gratuite grazie al supporto dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania e all’Ente Provinciale per il turismo.

Non perdete questa occasione di godere delle grotte!

Per informazioni e prenotazioni: 0975 397037 oppure qui

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Babele, lingue e linguacce: Negro Festival 2018

Negro Festival, giunto alla XXIII edizione

Sabato 25 e domenica 26 agosto 2018 i giardini delle Grotte di Pertosa-Auletta si animeranno di musica, cultura e allegria con la XXIII edizione del Negro Festival, tutto incentrato sul tema delle parole, delle lingue e dei linguaggi.

Protagonisti della serata del 25 saranno artisti del Vallo di Diano: UANMNESS che, con le sue storie di passione e di indipendenza, si sta facendo spazio nel mondo hip hop; NICOLA LINFANTE che, con il suo progetto “Black is beautiful”, ha radunato artisti per un viaggio nel mondo afro-reggae. L’esplorazione delle lingue e dei linguaggi continua con DANIELA PES, giovane artista sarda che lega una lingua così fortemente identitaria con l’universalità della musica elettronica.

Il palco del 26 sarà aperto dalla lingua del mare, dalla lingua utilizzata da chi lavora sul mare, il “Sabir”, con la PICCOLA BANDA IKONA, fondata dal musicista e ricercatore STEFANO SALETTI. Il viaggio tra le parole e la musica continuerà con l’artista che per primo ha legato la  tradizione cantautorale all’ hip hop: FRANKIE Hi-nrg mc, protagonista di un progetto altamente sperimentale, che lo vede eseguire il suo repertorio accompagnato da un DJ.
A chiudere la XXIII edizione toccherà alla storica band dei MODENA CITY RAMBLERS, che raccontano, attraverso le loro ballad, la storia delle ingiustizie, dei diritti e delle speranze.

Negro Grotte e non solo…

Percorsi underground: si potranno visitare le Grotte di Pertosa-Auletta, l’unico sito speleologico in Italia dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, addentrandosi verso il cuore della montagna. Il fiume Negro (da cui deriva il nome del festival) nasce in profondità e offre un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea.  Per le visite guidate in grotta è necessaria la prenotazione telefonando al numero 0975 397037 oppure qui!

A chi presenterà il biglietto del festival entro il 30 settembre 2018 verrà applicata una riduzione.

Museo del Suolo: 1.500 mq di esposizione coperta, unica in Italia, e con pochissimi similari in Europa e nel mondo, che propone un singolare itinerario di conoscenza dedicato alla terra, e più precisamente a ciò che avviene in quei tre metri, fondamentali per la vita sul nostro pianeta, che dalla superficie si portano in basso.

Visite guidate e gratuite dalle 10:00 alle 19.00. Prenotazione obbligatoria

Museo Speleo Archeologico: un allestimento che presenta al pubblico le peculiarità del giacimento archeologico esistente nelle Grotte di Pertosa-Auletta, in cui ci sono tracce di antichissime frequentazioni umane. Di notevole interesse risultano i resti di un impianto palafitticolo risalente al II millennio a.C.  A tale evidenza, oggi unica in Europa per la specificità del luogo che la ospita (una cavità naturale), sono dedicati videodocumentari e riproduzioni in scala reale e ridotta.

Visite guidate e gratuite dalle 10:00 alle 17.00. Prenotazione obbligatoria 

Rafting: nei pressi delle Grotte è possibile praticare attività sportive tra ambiente e avventura. In particolare, il MIdA 02 (dove si trova il Museo del Suolo) ospita il più grande centro dell’Italia meridionale di rafting, un’attività imperdibile immersi nella natura per vivere un viaggio adrenalinico ed entusiasmante in gommone nel fiume Tanagro. Prenotazione obbligatoria.

La Fondazione MIdA, inoltre, presenterà le sue novità e le sue attività: in particolar modo sarà allestita la mostra sugli incontri seminariali “Dialoghi di Storia” tenuti, negli ultimi mesi, dalla prof.ssa Rosanna Alaggio, in vari siti culturali e luoghi dell’anima nel Vallo di Diano.

Come ogni anno ad “insaporire” la serata gli stand di prodotti tipici.

Per informazioni e prenotazioni: 0975 397037

Scarica locandina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunità del carciofo al Festival della Dieta Mediterranea

, ,

Grotte, carciofo e monachesimo al Festival della Dieta Mediterranea 2018

Domenica 19 agosto 2018 alle ore 21.00 la Fondazione MIdA sarà al centro della serata organizzata nell’ambito del Festival della Dieta Mediterranea presso i giardini del Palazzo Vinciprova a Pollica: degustazioni e dialoghi con la comunità del carciofo, alla scoperta dei luoghi e dei musei del territorio.

Il Festival della Dieta Mediterranea è un contenitore di iniziative, sviluppate lungo circa quaranta giorni nel periodo estivo, che ruotano intorno agli aspetti culturali e antropologici più interessanti dello stile di vita mediterraneo. La manifestazione, promossa annualmente da Legambiente Onlus e dal Comune di Pollica con il patrocinio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e con il supporto dell’organizzazione di produttori Alma Seges: comprende incontri, dibattiti, showcooking, spettacoli teatrali per bambini, concerti musicali, escursioni e tante altre attività. Gli eventi hanno come base il borgo di Pioppi e, in particolare, Palazzo Vinciprova, sede del Museo Vivente della Dieta Mediterranea e del Museo Vivo del Mare, ma si estendono a tutto il comune di Pollica.

La Fondazione MIdA non poteva mancare ad una manifestazione di tale importanza, visto il suo impegno nel mantenere vive le tradizioni anche agricole, nel ricercare le radici di un territorio e soprattutto nel salvaguardare l’ambiente.

Scarica locandina

Per maggiori informazioni www.ecomuseodietamediterranea.it