Terremoto dell’Irpinia: riflessioni e considerazioni a sostegno dell’Universita’, degli Enti Locali e delle Associazioni

Giovedì 23 novembre, alle ore 17,30, si terrà a Casalnuovo di Napoli, presso l’Auditorium dell’ICS “Aldo Moro”, un incontro per riflettere sugli eventi sismici e su come arginare, con la prevenzione, gli effetti distruttivi degli stessi.

L’evento vedrà la partecipazione di un parterre di esperti del settore: Nicola Pasquino dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Marco Leonardi del Dipartimento di Protezione Civile di Roma; Raffaele Bove, Direttore Tecnico del CERvEnE. Interverranno: Michelangelo Riemma, Dirigente ICS “Aldo Moro”; Marina Montano, Presidente Rotary Club Acerra-Casalnuovo “Aniello Montano”; Luigi Napolitano, Presidente Rotary Club Nola-Pomigliano d’Arco; Raffele Lettieri, Sindaco di Acerra; Luciano Lucania, Governatore Distretto 2100 Rotary International-Italia, Francescantonio D’Orilia, Presidente Fondazione MIdA.

L’incontro è stato organizzato dal Rotary, dall’Istituto Comprensivo “Aldo Moro”, dalla Fondazione MIdA con l’Osservatorio sul dopo sisma e il CeRVEnE, con il patrocinio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.

 

A 37 ANNI DAL TERREMOTO IL PROGETTO “SUSSULTI. STORIE DI TERRA E UMANITÀ” A PALOMONTE

In una data simbolo, il 23 novembre, a distanza di 37 anni dal sisma del 1980, il Comune di Palomonte vuole ripartire dalla bellezza. A ridare anima e dignità alle macerie, a restituire luoghi e storia alla comunità di questo paese fortemente danneggiato – non tanto da quella terribile scossa ma dalla ricostruzione post-sisma –sarà un progetto dal forte impatto emotivo e culturale: “Sussulti. Storie di terra e umanità”.

Prendendo spunto da azioni di rigenerazione urbana divenute modello virtuoso a livello internazionale, come il caso di Tirana e la siciliana “Farm Cultural Park”, l’obiettivo del progetto “Sussulti” sarà quello di far diventare il paese dell’Alta Valle del Sele meta turistica di interesse nazionale, rimarginando con l’arte le ferite del terremoto, dando nuova veste agli scempi architettonici e urbanistici recenti, colorando i principali centri abitati del paese con nuove storie di terra e umanità legate tra di loro dalla speranza e dal desiderio di rinascita.

Il paese diverrà una quinta per l’esposizione dei diari autobiografici degli italiani, custoditi dall’Archivio di Pieve di Santo Stefano. Le strade, i quartieri, le frazioni del comune avranno un tema portante legato alla storia del Novecento fino ai giorni nostri (La grande Guerra, il fascismo, la rivoluzione industriale, gli anni dell’emancipazione femminile etc.).

Le premesse di una rivoluzione urbanistica e culturale ci sono tutte e saranno presentate nella Sala di rappresentanza del Comune di Palomonte giovedì 23 novembre alle 16.00 alla presenza di personalità illustri e futuri partner del progetto.

All’evento, coordinato dal giornalista de “Il Fatto Quotidiano” Antonello Caporale, parteciperanno: il sindaco di Palomonte avv. Mariano Casciano, Natalia Cangi, direttrice dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano, Erasmo D’Angelis della struttura di missione “Italia Sicura” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Franco D’Orilia, presidente della Fondazione MIdA, Corrado Matera, Assessore Regionale allo Sviluppo e Promozione del Turismo e la prof.ssa Maria Rita Pinto, docente di Tecnologia dell’Architettura dell’Università di Napoli “Federico II”.

Concluderà l’incontro Evelina Christillin, presidente dell’ENIT (Ente Nazionale per il Turismo) personalità di caratura internazionale, tra le sue attività si segnalano la presidenza del “Comitato promotore Torino 2006” che ha portato in Italia i XX Giochi Olimpici Invernali, la presidenza della Fondazione Museo Egizio di Torino, l’elezione come membro aggiuntivo della UEFA nel Consiglio della FIFA.

L’innovativa guida sulle Grotte premiata al Raduno di Speleologia

Un importante riconoscimento arriva per il progetto della Fondazione MIdA “Grotte di Pertosa-Auletta: un viaggio nei dettagli di un mondo da scoprire“, sempre attenta a migliorare la qualità della propria offerta turistica e dei propri operatori.

In occasione del Raduno Nazionale di Speleologia, organizzato in questi giorni (1 – 5 novembre) dall’associazione FinalmenteSpeleo2017 a Finale Ligure, il lavoro condotto da Claudio Pastore, Jo de Waele e Orlando Lacarbonara sulle Grotte di Pertosa-Auletta è stato premiato al Concorso Italia Speleologica.

Si tratta di una piccola guida, un vademecum per gli addetti ai lavori (e non) che spiega sotto il profilo scientifico l’incanto della natura rappresentato dalla Grotte di Pertosa-Auletta. E’ un libro unico nel suo genere, disponibile sia in modalità interattiva che cartacea.

È pensiero comune  – spiegano gli autori – che la conoscenza approfondita delle cavità e delle grotte sia un privilegio esclusivo di studiosi e speleologi. Viene dato quindi per scontato che i turisti e i visitatori occasionali di grotte turistiche si possano accontentare di una descrizione allegorica e fantasiosa delle morfologie e degli speleotemi che le arricchiscono. Ma al giorno d’oggi – continuano – con visitatori sempre più attenti ai dettagli ed ai contenuti culturali, il pubblico è più aperto ad avere nozioni scientifiche, e di fatto reali, che arricchiscano la sua esperienza turistica. Fornire queste informazioni, trasmettendo le nozioni in modo semplice, può rendere più coinvolgente una visita guidata e permette di acquisire una conoscenza più profonda del territorio“.

Il progetto ha previsto un training per gli operatori delle Grotte di Pertosa-Auletta tramite un’ “escursione”, seguendo il percorso fatto durante una consueta visita. Questo ha permesso quindi di dar loro varie nozioni di base su speleotemi e morfologie con cui hanno a che fare tutti i giorni. È stato quindi realizzata una dispensa Power Point
con fotografie e dettagli di 39 punti salienti della cavità. Le stazioni sono spiegate con frasi brevi e chiare, con informazioni semplici ed esaustive (in italiano e in inglese).

Dallo strumento interattivo è stato infine realizzato un libretto stampato, sempre in lingua italiana ed inglese, distribuito al pubblico, dal quale è possibile seguire il percorso fatto dalle guide e allo stesso tempo apprendere informazioni semplici ma importanti per una più corretta comprensione della grotta.

Cimitero azzurro: il film di Lamattina all’auditorium MIdA

Sarà proiettato martedì 24 ottobre, presso l’Auditorium del Museo MIdA01, il film scritto e diretto da Gerardo Lamattina, un’eccellente firma di origini pertosane.

L’idea del film – racconta il regista – nasce dal desiderio profondo di raccontare una storia realistica ma immersa in una dimensione metaforica. Un viaggio che parte dalla claustrofobica concretezza di una piccola e industriosa cittadina del nord Italia per spingersi, attraversando l’Europa, fino ai confini estremi della Romania, dove sorge il Cimitero Allegro, un piccolo villaggio che sembra estraneo al mondo che conosciamo. Qui giunge Rosario, un cinico imprenditore meridionale emigrato al Nord, per completare il suo viaggio e trovare le sue risposte. Abituato a vivere la sua vita con estrema superficialità, Rosario si trova ad affrontare un drammatico incidente che lo costringe a fare i conti con se stesso, portandolo ad intraprendere questo viaggio verso la Romania, che cambierà per sempre la sua vita.

La proiezione del film “Cimitero Azzurro” sarà anticipata da una breve presentazione con la presenza del regista Gerardo Lamattina.

Per info:

www.cimiteroazzurro.it

www.facebook.com/cimiteroazzurro

info@cimiteroazzurro.it

Settimana della Terra: dal 15 al 22 ottobre

Dal 15 al 22 ottobre 2017 si svolgerà la 5° edizione della Settimana del Pianeta Terra: il festival che dal 2012 coinvolge tutta l’Italia con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza delle geoscienze e della cura del pianeta, attraverso una serie di eventi in tutto il Paese.

La Settimana del Pianeta Terra vuole diffondere il rispetto per l’ambiente, la cura per il territorio così come la consapevolezza dei rischi cui siamo esposti. Promuove anche un turismo culturale, sensibile ai valori ambientali, diffuso su tutto il territorio italiano, che mette in risalto sia le risorse naturali più spettacolari, sia quelle meno conosciute, ma non meno affascinanti: quelle che abbiamo la fortuna, spesso senza saperlo, di avere proprio a due passi da casa.

La Settimana del Pianeta Terra, dunque, è in linea con la mission della Fondazione MIdA che quest’anno aderisce all’iniziativa insieme all’Associazione Faq-Totum. Grazie ad un protocollo d’intesa, infatti, in occasione di questa speciale settimana e con l’obiettivo di  far appassionare i giovani alla scienza e trasmettere l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica, è stato programmato un geo-evento indirizzato principalmente agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Dal 15 al 22 ottobre, sarà possibile prenotare visite guidate alle Grotte di Pertosa-Auletta (per le prenotazioni www.grottedipertosa-auletta.it/ticket/) e ai Musei Speleo-Archeologico (visite guidate alle ore 12 e alle ore 15) e del Suolo (visite guidate alle ore 11 e alle ore 16) a Pertosa al costo totale di € 12,00 anziché € 24,00! Ed inoltre sarà possibile visitare il Palazzo Monumentale dello Jesus ad Auletta, antica cappella, sede della confraternita del Santissimo Sacramento e attualmente dell’Osservatorio sul dopo sisma (apertura dopo le 14:00).

Si potrà, inoltre, abbinare alla visita dei musei un laboratorio a scelta tra:

“Compostaggio” (della durata di 1,5 h per un max di 30 partecipanti a sessione), portando un sacchetto con i rifiuti organici da casa o dalla mensa scolastica, i ragazzi attraverso la visione di un divertente video sul riutilizzo dei materiali organici, comprenderanno l’importanza del rispetto dell’ambiente. I rifiuti verranno posti in compostiere sperimentali, seguendo procedure diverse e osservando al microscopio i rifiuti in partenza per poi seguire il progresso di decomposizione attraverso l’invio a scuola delle immagini video fino alla produzione dell’humus. Alla scuola verrà spedito un sacchetto di compost con il quale potranno concimare l’aiuola o le piante della scuola;

“Tingere con le piante” (della durata di 1,5 h, per un max di 30 partecipanti a sessione), un viaggio colorato che inizia con il riconoscimento delle piante tintorie della flora del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni per poi scoprire i segreti della tintura dei filati. Le semplici tecniche di estrazione del colore e di tintura dei filati permetteranno agli studenti di portare a casa un souvenir fatto con le loro mani.

Info line: 340 – 2279802

www.faq-totum.com

faqtotum2017@gmail.com

Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo F@mu2017

Dopo il successo delle scorse 4 edizioni e in particolare di quella del 2016 che ha visto l’adesione di 790 luoghi espositivi e la partecipazione di circa 60.000 persone, la GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO torna per il quinto anno consecutivo anche nel 2017.

L’8 ottobre prossimo sarà un  giorno in cui poter visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia! Anche la Fondazione MIdA ha aderito all’iniziativa: il Museo del Suolo sarà aperto gratuitamente con visite guidate su prenotazione per tutta la giornata (per info e prenotazioni chiamare il numero 0975 397037).

Ogni edizione F@Mu è centrata su un filo conduttore diverso. Volendo puntare su valori quali integrazione, accoglienza, fratellanza, condivisione, il tema 2017 al quale si propone ai musei di aderire è LA CULTURA ABBATTE I MURI.

La Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo F@Mu 2017 | La Cultura abbatte i Muri è organizzata in collaborazione e con il patrocinio del MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Touring Club Italiano che da qualche anno supporta fortemente la manifestazione. Su tutto il territorio del Paese musei, fondazioni ed altri luoghi espositivi si apriranno alle famiglie con visite didattiche, giochi a tema, iniziative speciali e attività pensate appositamente per l’occasione, tutti consultabili sulla piattoforma web www.famigliealmuseo.it.

Matì e Dadà, i due personaggi protagonisti del cartone animato “L’Arte con Matì e Dadà”, – il primo cartoon RAI a occuparsi di arte a misura di bambino – e di una nuova collana di libri per bambini della casa editrice Sillabe, festeggiano insieme a F@Mu i loro 5 anni come Testimonial Ufficiali dell’evento. Gli episodi della serie coprodotta da Achtoons e Rai Fiction saranno proiettati nei musei aderenti alla manifestazione; inoltre i libri della collana “L’Arte con Matì e Dadà” saranno offerti ai bambini vincitori del concorso Nazionale F@Mu.

Vi aspettiamo a Pertosa per trascorrere insieme la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo 2017!

Giornata Nazionale della Speleologia: trascorrila con noi!

In occasione della Giornata Nazionale della Speleologia si terrà a Pertosa, presso l’auditorium del Museo MIdA01, a partire dalle ore 9,00, un convegno su “Suolo e Sottosuolo” per parlare di grotte e speleologia, dell’iniziative “Puliamo il mondo” e “Puliamo il Buio” promosse da Legambiente nonché di tutela e ricerca.

Le Giornate della Speleologia sono organizzate dalla Società Speleologica Italiana, dall’Associazione Grotte Turistiche Italiane, dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, dal Club Alpino Italiano e per l’evento a Pertosa prevedono la collaborazione della Fondazione MIdA e di Legambiente. In particolare, interverranno all’incontro: Michele Caggiano, sindaco di Pertosa; Pietro Pessolano, sindaco di Auletta; Francescantonio D’Orilia, presidente della Fondazione MIdA; Michele Manco, presidente FSC; Vincenzo Martimucci, presidente SSI; Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania; Francesco Maurano, Società Speleologica Italiana; Filippo Rossi, Università degli Studi del Sannio.

Le Giornate Nazionali della Speleologia (GNS) sono nate come un contenitore che permette a tutte le realtà speleologiche italiane di comunicare e  mettere in risalto i singoli appuntamenti proposti. Le GNS sono soprattutto un’opportunità per far conoscere e avvicinarsi al mondo sotterraneo: sono occasione per accompagnare, far visitare, tenere presentazioni, divulgare correttamente quanto esiste “oltre la soglia del buio”. Sono un’azione collettiva per salvaguardare gli ipogei e tutelare la speleologia, come disciplina di conoscenza e corretto strumento di viaggio nel mondo sotterraneo.  

Nel weekend 30 settembre e 1 ottobre, le grotte associate AGTI, tra cui le Grotte di Pertosa-Auletta, hanno aderito alle Giornate della Speleologia applicando uno sconto a chiunque esibisca il coupon sconto scaricabile sul sito dell’iniziativa.

 

 

Giornate Europee del Patrimonio ai Musei MIdA – 23 e 24 settembre 2017

Dopo il successo delle passate edizioni con un elevato numero di eventi dedicati e una partecipazione di pubblico superiore alle aspettative, le GEP tornano nei musei e luoghi della cultura di tutta Italia!

Il tema scelto dal Consiglio d’Europa per la nuova edizione è “Cultura e Natura”, un argomento di grande attualità che permette di approfondire in modo critico il rapporto tra l’uomo e la natura e l’interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, in un ampio arco cronologico che va dalla preistoria all’epoca contemporanea.

Con oltre 1300 appuntamenti in tutta Italia, in aumento rispetto alle scorse edizioni, musei e istituti culturali invitano il pubblico a scoprire il patrimonio attraverso visite guidate, spettacoli, incontri e laboratori.

Anche la Fondazione MIdA aderisce all’importante iniziativa con visite gratuite e guidate al Museo del Suolo ed al Museo Speleo Archeologico dalle 14 alle 18, sia per sabato 23 che domenica 24.

Per info 0975 397037

Al via le attività del CeRVEnE

Oggi in Regione Campania insediamento del Nucleo di Coordinamento

Partono ufficialmente oggi le attività del CeRVEnECentro Regionale di Riferimento per le emergenze non epidemiche con l’insediamento del Nucleo di Coordinamento, presso U.O.D. Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria della Regione Campania,. Presenti Paolo Sarnelli, coordinatore del Nucleo, Gaetano Oliva, direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università Federico II di Napoli, Vincenzo Caligiuri dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, Carlo Ferrara della Regione CampaniaFrancesca Caggiano per la Fondazione MIdA e Raffaele Bove, direttore tecnico del CeRVEnE.

L’incontro di oggi è stato funzionale a definire le linee operative del CeRVEnE il cui obiettivo principale sarà quello di affrontare in modo organico ed efficace le problematiche connesse alla gestione delle emergenze non epidemiche sotto il profilo della sanità veterinaria, emergenze che sempre più spesso il nostro paese si trova a dover fronteggiare.

Sarà compito del CeRVEnE, infatti, fornire indicazioni utili su come gestire avvenimenti disastrosi  legati a catastrofi naturali come alluvioni, terremoti, esplosioni, informando in particolare le istituzioni preposte sui piani di emergenza da adottare.

La gestione del centro è stata affidata in maniera integrata alla Regione Campania, all’Asl di Salerno,all’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e alla Fondazione MIdA che – attraverso l’Osservatorio permanente sul doposisma – da anni svolge ricerche sulle ricadute socio-economiche dei sismi sui territori, sulle filiere agroalimentari e sui sistemi zootecnici, con una sezione dedicata alla disastrologia veterinaria.

 

Le attività del CeRVEnE, istituito con delibera di giunta n. 114 del 7 marzo 2017 come centro di riferimento regionale del “Polo Integrato per le prestazioni sanitarie d’elevata complessità, la didattica e la ricerca in materia di sicurezza alimentare e sanità pubblica veterinaria”, saranno a beneficio di tutte le AASSLL e saranno indirizzate a creare un sistema strutturato e permanente di referenti all’interno delle stesse ASL, finalizzato a somministrare assistenza tecnico-scientifica alla Regione nella redazione di piani di emergenza e relativi manuali operativi da rendere disponibili in caso di emergenze non epidemiche, con specifico riferimento alla sanità e benessere animale e alla sicurezza alimentare, e nella creazione di un sistema strutturato di collegamento con il Sistema di Protezione Civile Regionale e con il Centro di referenza nazionale per le emergenze non epidemiche, presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Abruzzo e Molise.

 

 

Voci dalla terra: appuntamento rinviato a martedì 5 settembre con PromoSpeciale!

L’appuntamento con radici e musica alle Grotte di Pertosa-Auletta è stato rinviato a martedì 5 settembre, a causa delle avverse condizioni metereologiche.

A partire dalle ore 20.30 il palco nel piazzale delle Grotte di Pertosa-Auletta si animerà e vedrà susseguirsi band emergenti, presentate dallo speaker radiofonico Vito D’Orilia: il jazz melodico di Giuseppe Pucciarelli inaugurerà il main stage, a cui seguiranno i ritmi sperimentali del gruppo Noxilente e il rap creativo di Ness. Poi, sarà la volta del funk di Inception e del mix di stili musicali dell’Occasional Band. Infine, la musica energica del DJ Lello Coletta. Le band che si alterneranno sul palco sono unite da un unico fil-rouge: l’attaccamento al territorio e alle radici come punto di partenza per plasmare le proprie identità musicali.

Ma non solo musica: ci saranno aree dedicate al food&drink curato dalle tre straordinarie realtà del Vallo di Diano: Joker 2.0, Be.Cool Disco e Officina 83, da sempre impegnate nella valorizzazione del territorio.E ancora videodocumentari, mostre, per una sempre maggiore consapevolezza che la Terra ha una voce e che possiamo e dobbiamo ascoltarla!

L’ingresso di € 6,00 da diritto a uno speciale coupon da utilizzare fino al 31 marzo 2018 per visitare il percorso completo delle Grotte di Pertosa-Auletta e il Museo del Suolo al prezzo speciale di € 5,00, con uno sconto di oltre il 70%!

Un’occasione da non perdere!